INTERVISTA AL DG DE MICCO

"Affrontiamo le prossime tre gare come se fossero tre finali"

 

NAPOLI - Dimenticare in fretta il ko rimediato a Sant’Antonio Abate e guardare con fiducia alle prossime tre partite: è questo il pensiero del direttore generale del Ctl Campania Giovanni De Micco in vista del delicato finale di stagione. “Il Campania deve affrontare a queste tre gare come se fossero tre finali – spiega il patron biancazzurro – nella massima serenità e con la consapevolezza dei nostri mezzi. Sicuramente di qui alla fine il Campania ha bisogno di totalizzare il massimo possibile, cioè nove punti, in quanto dietro di noi c’è solo il Nardò che potrebbe avere un calendario più semplice”. La sconfitta patita domenica scorsa a Sant’Antonio è già alle spalle: “Quel match non  fa testo, noi ci rimbocchiamo le maniche, dimentichiamoci subito di quello che è successo per riprendere il nostro cammino comunque soddisfacente visto che nelle ultime cinque giornate abbiamo totalizzato dieci punti”. Percorso che comincia con un altro derby salvezza contro l’Internapoli Puteolana: “Con loro c’è un ottimo rapporto, partite di grande intensità ma sempre corrette. Tanta rivalità, ma allo stesso tempo tanto fair play”. Una sfida, quella con la compagine flegrea, che si giocherà senza pubblico: “Oramai ci siamo abituati – sostiene il dg De Micco – e ci portiamo avanti questa cosa che ha penalizzato il Campania. Noi dobbiamo essere più bravi, tanto ne siamo abituati a giocare a porte chiuse, cosa che in questo momento credo non incida sul lavoro e sul risultato che ci siamo prefissati di raggiungere. Come direttore generale ho fiducia in tutto il gruppo, nell’allenatore e nei ragazzi, consapevoli che tante situazioni contingenti finora non ci hanno aiutati”.